Robin Wright in spot contro schiavitù

Voce donna costretta a prostituirsi. House of Cards 6 in autunno

Solutions Manager
  • Voce donna costretta a prostituirsi. House of Cards 6 in autunno
  • (ANSA) - NEW YORK, 4 APR - Un nuovo ruolo per Robin Wright: la ormai presidente ad interim Claire Underwood di House of Cards ha debuttato in uno spot della Ong "50forFreedom" a difesa di 21 milioni di uomini e donne vittime di moderne schiavitù.
        L'attrice Usa, impegnata nelle riprese dell'ultima stagione della serie che fino all'anno scorso l'ha vista accanto a Kevin Spacey, racconta la storia vera di Gulnara, giovane donna ingannata con la speranza di un futuro migliore e costretta a prostituirsi. "Mi chiamo Gulnara e sono una dei 21 milioni di nuovi schiavi. Nel mio villaggio non c'era lavoro, così sono emigrata con la promessa di una buona paga. Quando sono arrivata ho scoperto che il lavoro non esisteva. Mi hanno detto che dovevo lavorare come prostituta per ripagare il debito. Quando mi sono rifiutata, mi hanno chiuso a chiave in una stanza", racconta l'attrice, guardando fissa la telecamera, il volto quasi senza trucco. La sesta stagione di House of Cards" arriverà in autunno in esclusiva su Netflix e sarà l'ultima.