Serie B in campo senza pallone,al via campagna #entraingioco

Parte da stadio Salerno raccolta fondi per l'infanzia di Bkt

Solutions Manager
  • Parte da stadio Salerno raccolta fondi per l'infanzia di Bkt
  • (ANSA) - ROMA, 21 DIC - Con il calcio d'inizio di Salernitana-Entella, è partita la campagna di raccolta fondi per la protezione all'infanzia in Italia; seguirà dal 28 dicembre anche l'asta con la maglia autografata di tutti i capitani di serie B e i palloni della giornata. Iniziare la giornata di campionato sotto Natale senza il pallone è il modo trovato dal title sponsor BKT - con il supporto di Lega B, club, Aic, Fondazione Cesvi e Havas Sports & Entertainment - perchè il pallone sia il simbolo di quello che è mancato a tanti bambini in questo 2020: il gioco.
        Nel corso della 14/a giornata di B, in ogni stadio il pallone sarà sempre messo a centrocampo da un piccolo tifoso della squadra di casa. La campagna #entraingioco è partita nello stadio Arechi prima del calcio d'inizio di Salernitana-Entella.
        In un'azione inedita, tutta la cerimonia di ingresso in campo delle squadre è avvenuta senza il pallone, e la gara è iniziata solo dopo che un bambino di otto anni, tifoso della Salernitana, lo ha portato a centrocampo.
        Le azioni di #entraingioco procedono fino al 13/1 sulla piattaforma www.charitystars.com/entraingioco con la partecipazione dei giocatori simbolo della Serie B. Dal 28 dicembre partirà un'asta con le maglie autografate dei capitani delle squadre e di tutti i palloni utilizzati nella 14/a giornata, anche questi firmati. BKT raddoppierà tutto quello che verrà raccolto con le donazioni e l'asta dei cimeli per una donazione a favore di Fondazione Cesvi.
        "La Lega Serie B insieme ai suoi club ha sempre cercato di dare un'impronta valoriale al proprio sistema sostenendo laddove ci fossero delle fragilità e dei bisogni - afferma Mauro Balata, presidente della Lega B -. Grazie a BKT dedichiamo questa giornata di campionato alle difficoltà che coinvolgono i più giovani, un tema a noi caro e che portiamo avanti strutturalmente anche con B come Bambini". "Non è la prima volta che come Gruppo BKT ci impegniamo a difendere i diritti dei più piccoli e siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa", dichiara Lucia Salmaso, ceo di BKT Europe. (ANSA).