Napoli;De Laurentiis,anno falsato e rischio infortuni

'Se tornano giocatori positivi io parlerò con gli avvocati'

Solutions Manager
  • 'Se tornano giocatori positivi io parlerò con gli avvocati'
  • (ANSA) - ROMA, 04 SET - "Sapete come la penso sulle nazionali, oggi mi piacerebbe dire che il Napoli non scende in campo, mentre gli altri non dicono niente. Io ce l'ho con l'Uefa, mi auguro che quando rientrino i nostri giocatori non siano positivi, altrimenti saranno guai storici perché nessuno mai ha detto qualcosa, ma io dirò moltissimo, ma con gli avvocati". Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis tornando sui timori per possibili contagi nella Uefa Nations League che vede 13 giocatori del Napoli impegnati.
        "Senza le porte aperte - ha proseguito - e impegni ravvicinati anche quest'anno sarà falsato, giocando 3 volte a settimane stra-strafalsato, con gli infortuni. Chi pagherà, l'Uefa? Organizziamo un pool di avvocati. Voi non lo ricordate: prima non ci pagavano gli infortuni, poi con l'Eca abbiamo ottenuto una piccola vittoria, ma uno deve iniziare. Quando io attaccavo Blatter e Platini mi dicevano che l'avrei pagata, forse ci hanno mandato qualche arbitro che ci ha fatto perdere qualche partita, ma c'è la soddisfazione anche di dire le cose in libertà.
        Platini e Blatter ora dove stanno? Avevo torto?". (ANSA).