Milan, Ibrahimovic: 'Finalmente sono a casa'

'Qui per fare risultati, non per fare la mascotte'

Solutions Manager
  • 'Qui per fare risultati, non per fare la mascotte'
  • "Finalmente sono a casa, qui per fare risultati e non per fare la mascotte": lo dice Zlatan Ibrahimovic atterrato da pochi minuti all'aeroporto di Linate. L'attaccante si sottoporrà ora a tampone e firmerà un contratto con il Milan fino a giugno 2021. "Sono molto felice di essere di nuovo qui. Finalmente tutto è ok e finalmente sono tornato dove mi sento a casa, adesso bisogna lavorare e portare risultati. Non sono qui per essere una mascotte, sono qui per portare risultati e aiutare la squadra, il mister e il club per riportare il Milan dove deve essere": lo dice Zlatan Ibrahimovic atterrato da pochi minuti all'aeroporto di Linate. "Negli ultimi sei mesi abbiamo fatto bene ma non abbiamo vinto niente. C'è la possibilità di iniziare - aggiunge l'attaccante - , lavorando duramente, facendo sacrifici per arrivare agli obiettivi. Come sto? Sto bene, in forma". Infine un messaggio ai tifosi del Milan: "Spero di vedere i tifosi presto allo stadio. La squadra ha bisogno dei tifosi, facciamo saltare i tifosi a San Siro. Forza Milan, sempre"

    Zlatan Ibrahimovic è atterrato a Milano con circa un'ora di ritardo rispetto a quanto previsto. Ad attenderlo nella zona riservata ai voli privati dell'aeroporto di Linate, giornalisti e una ventina di tifosi. Ora l'attaccante, che ha trovato un accordo con il club rossonero fino a giugno 2021 a 7 milioni di euro netti, si sottoporrà ai test anti covid nelle prossime ore per poi unirsi alla squadra rossonera.