Lazio: Lotito presenta progetto crescita settore giovanile

Patron, 'Inizio struttura di primo livello internazionale'

Solutions Manager
  • Patron, 'Inizio struttura di primo livello internazionale'
  • (ANSA) - ROMA, 20 GEN - Analisi, ricerca e performance. In un acronimo: 'Arp Youth Sector', che è anche il nome del progetto della Lazio rivolto ai giovani calciatori del settore giovanile della società. La presentazione è avvenuta oggi presso la sala stampa dello stadio Olimpico di Roma alla presenza, tra gli altri del presidente biancoceleste Claudio Lotito: "Ho puntato molto sul settore giovanile - ha spiegato il patron - quando sono arrivato alla Lazio nel 2004 c'era una situazione drammatica per una società che era prossima al fallimento. I risultati sono legati non solo alle capacità tecniche e atletiche ma anche mentali, tutti devono lavorare all'unisono per far crescere la squadra. Oggi il settore giovanile della Lazio è un settore altamente qualificato e organizzato. Questo è l'inizio di una struttura nuova che fa della Lazio uno dei primi club a livello internazionale". Il responsabile del settore giovanile biancoceleste e direttore sportivo della Lazio Women, Mauro Bianchessi, ha sottolineato i risultati del settore giovanile, dal 72% dei derby vinti rispetto a tre anni fa, fino alla crescita delle convocazioni nelle nazionali minori: da 3 giocatori nel 2017, a 15 giocatori in tre nazionali diverse nel 2020: "Lavoriamo su volontà, sacrificio e attaccamento alla maglia - ha spiegato Bianchessi - la nostra strategia è quella di valorizzare i ragazzi del territorio laziale. Una scelta che ha anche un valore e una risonanza a livello sociale". Il progetto è rivolto a 8 ragazzi tra i 12 e 13 anni del settore giovanile, e la sua evoluzione è stata illustrata dal coordinatore del progetto, Andrea Cardone, e dallo psicologo del settore giovanile Vincenzo Chiavetta. L'incontro con la stampa, moderato dal responsabile della comunicazione della Lazio e portavoce del Presidente, Roberto Rao, e al quale ha partecipato anche Tommaso Rocchi, allenatore del settore giovanile della Lazio ("Penso sia un progetto fantastico, unico. Arricchisce, e i nostri ragazzi e ragazze devono essere pronti a raccoglierlo.
        L'obiettivo è lo stesso per tutti: ottenere il massimo", ha detto l'ex capitano laziale), è stato anche l'occasione per annunciare un nuovo percorso di formazione post carriera, il primo in Europa. (ANSA).