Atalanta: Gasperini, Nicola ha fatto grandi cose

'Quando cambia l'allenatore i giocatori reagiscono'

Solutions Manager
  • 'Quando cambia l'allenatore i giocatori reagiscono'
  • (ANSA) - BERGAMO, 05 FEB - "Quando cambia l'allenatore c'è sempre una reazione dei giocatori: Davide Nicola al Crotone e al Genoa aveva fatto cose importanti". Alla vigilia della sfida casalinga al Torino, Gian Piero Gasperini prova a inquadrare l'avversario: "Era partito con altre ambizioni, non si aspettava di essere impelagato in fondo alla classifica - commenta l'allenatore dell'Atalanta -. E' difficile sbloccare il risultato contro squadre chiuse: fanno il loro gioco, sfruttando calci piazzati e contropiedi, rientra nella normalità. Non è detto che domani sia così: dobbiamo essere bravi noi a sfruttare le opportunità. Tutte stanno perdendo qualche punto in più contro le medio-basse". Il pensiero dei bergamaschi è già proiettato alla semifinale di ritorno di Coppa Italia col Napoli: "Assume un'importanza notevole e quindi ha la priorità: rivedendo la partita di mercoledì siamo ancora più soddisfatti.
        Lo zero a zero non è un risultato così negativo: chi vuole andare in finale comunque deve segnare e vincere. Col Torino faremo il massimo possibile", aggiunge il tecnico nerazzurro.
        Che lamenta una sola assenza: "Hateboer ha una microfrattura vecchia sul piede (quinto metatarso sinistro, ndr) che gli dà molto fastidio: gli fa male ad appoggiarlo, forse la ferita s'è riaperta mettendolo male a Milano. I tempi rimangono un punto interrogativo, dipendono dalla sintomatologia - chiude -. In linea di massima dovrebbe esserci anche Sutalo. Maehle è recuperabile nonostante un taglio sul piede rimediato mercoledì sera in Coppa Italia a Napoli: ha dovuto mettere i punti".
        (ANSA).